CONFESSIONI DI UN PADRE

Venerdì 2 agosto alle ore 19,00 presso i giardini del Centro Studi Eoliano sarà presentato il nuovo libro di Ombretta Ingrascì “Confessioni di un padre”, edito da Melampo.

Ombretta Ingrascì, ricercatrice impegnata sul tema delle mafie, raccoglie la memoria del boss della ‘ndrangheta Emilio Di Giovine, l’ex re della droga degli anni Ottanta che nel 2003 decide di diventare collaboratore di giustizia. In carcere, dopo aver ricevuto una lettera dalla figlia minore,  Emilio Di Giovine inizia a parlare con il magistrato Vincenzo Macrì del commercio di armi, degli omicidi, dei complici e svela i segreti della ‘ndrangheta.

Da Reggio Calabria a Milano, dal Portogallo a New York, Di Giovine trascorre la vita fra lusso e donne bellissime, commercia in armi sofisticate, comanda e controlla il mercato della droga, trasformandolo in un business miliardario. I traffici e le violenze, alimentati dal narcisismo e dal mito della virilità, le evasioni dalle carceri e successivamente il pentimento, il sistema di protezione, una nuova vita celata da un nuovo cognome sono raccontati nella forma di un’appassionata lettera alla figlia che lo aveva spinto a cambiare vita. E’ una testimonianza lucida anche dell’Italia degli anni Ottanta, Reggio Calabria con le ‘ndrine e la Milano criminale degli affari sono città vicine, sfondo di una vita spinta la massimo che con il pentimento “si scioglie come neve al sole”.  

Intervengono con l’autrice Maria Luisa Genta e Francesco Rizzo.