DIARI DI VIAGGIO ALLE ISOLE EOLIE - con testo a fronte francese
di Alexandre Dumas e Guy de Maupassant

a cura di Clara Raimondi
illustrazioni di Adriana Pignatelli Mangoni


Anno: 2010
Formato:
15 x 21 cm
Pagine: 118
Prezzo: Euro 15,00
ISBN 9788890436369


Moltissimi sono i viaggiatori stranieri che, sulla scia di Ulisse, hanno visitato l’Italia - e in particolare la Sicilia - nel corso del diciottesimo e diciannovesimo secolo.

Fra di loro troviamo anche Alexandre Dumas (padre) e Guy de Maupassant, noti scrittori francesi che hanno entrambi lungamente viaggiato in Italia, che sono stati fra i pochi stranieri che si sono spinti fino alle isole Eolie - rispettivamente nel 1835 e nel 1885 - e le hanno ricordate nelle bellissime pagine dei loro diari di viaggio che qui riportiamo.

Entrambi gli autori sono accomunati dalla lingua madre, il francese, così poetica e musicale da mantenere il testo originale accanto alla traduzione italiana.

I diari sono illustrati, in questa pubblicazione, con le goauches di Adriana Pignatelli Mangoni, un’artista che ha ripreso le immagini dei vulcani realizzate dai viaggiatori del ‘700 e dell’800, le ha interpretate in senso poetico e le ha integrate didascalicamente in senso scientifico delineando l’appassionante storia della nascita della vulcanologia moderna tra illuminismo e romanticismo.

Anche i turisti di oggi apprezzeranno queste pagine, ritrovando fra le righe un modo di viaggiare attento ai veri valori che animano queste splendide isole di vento e di fuoco, fin dai tempi di Omero.

Questo libro è stato presentato dal maestro Vincenzo Consolo mercoledi 18 agosto 2010 alle ore 19.00 presso il Centro Studi di Lipari.

La curatrice:
Clara Raimondi è una giornalista milanese appassionata delle isole Eolie, che frequenta fin da quando era bambina. E’ consulente editoriale del Centro Studi di Lipari per conto del quale cura il progetto non profit “Alle Eolie sulla scia di Ulisse” di diffusione del patrimonio culturale eoliano, patrocinato dalla Regione Siciliana e dal Comune di Lipari che ha anche un gruppo su Facebook con oltre 3500 iscritti.

Recensioni:
- articolo di Romano Belladonna, dalla Gazzetta del Sud del 1 agosto 2010

-
articolo di Cristina Marra, da Strill.it del 7 agosto 2010

- recensione su Reader's Bench, ottobre 2010

-recensione di Cristina Marra, da "Barche contro corrente", febbraio 2011