A tu per tu con l’autore

Intervista Morini Bros anteprima “Rosso Barocco” (Newton Compton Editori)

 

E’ una Roma afosa colpita da un caldo asfissiante, la Calla, quella in cui Ettore Misericordia, libraio con la passione per le indagini, e il suo aiutante Fango, si ritrovano in “Rosso Barocco” il secondo romanzo della serialità di Max e Francesco Morini. Alla calura esterna si contrappone la frescura di una cripta, quella di San Carlino alle Quattro Fontane, sfregiata da una scritta, da lì, convocati dall’ispettore Ceratti, comincia la loro nuova investigazione che coinvolgerà anche due grandi maestri del Barocco a Roma, Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini e la loro rivalità.
LIPARI NOIR


In anteprima nazionale gli autori presenteranno “Rosso Barocco” il 23 luglio aLipari Noir, il festival delle isole Eolie, nell’incontro “In due s’indaga meglio” presso i Giardini del Centro Studi Eoliano.


INTERVISTA

Dopo Caravaggio adesso tocca alla Roma Barocca di Bernini e Borromini. Attraverso il giallo svelate anche misteri dell’arte e dei suoi esponenti?

Sicuramente. “Rosso Barocco” è la seconda inchiesta della serie che ha come protagonista il libraio-detective Ettore Misericordia; ogni caso è ambientato ai nostri giorni ma è legato a uno o più personaggi dell’eterna storia di Roma. Nel primo giallo ruotava tutto intorno a Caravaggio e a un suo capolavoro, in “Rosso Barocco” sono i due grandi geni del Seicento Francesco Borromini e Gian Lorenzo Bernini e la loro leggendaria rivalità a fare da sfondo a un’ indagine che fin dall’inizio si annuncia molto intricata e che affonda le sue radici in misteri, segreti e leggende dell’ arte a Roma.

Leggi tutto http://thrillernord.it/intervista-a-max-e-francesco-morini-2/